FRANCO DI MARE VERSO LA VICE DIREZIONE DI RAI1?

Giri di valzer nella rete ammiraglia Rai, alla vigilia dei Palinsesti 2019/2020 iniziano a trapelare i primi nomi, per le nomine? a Vice Direttore di settore, il neo Direttore di Rai1? Teresa De Santis manager di lungo corso, che in azienda ha ricoperto vari incarichi con ottimi risultati, per lei inizia il momento delle decisioni per affidare responsabilit? di rilievo nella rete per un rilancio, rete che sta registrando nell?ultimo quadrimestre un notevole incremento di ascolti considerevoli nella fascia mattutina, del prime time, nel preserale e nell?access prime time.

Da rumors tra i nomi altisonanti che stanno iniziando a circolare nei corridoi di Viale Mazzini? c?? quello di Franco Di Mare, il giornalista ex mezzo busto del Tg1 (storico inviato nella guerra del golfo), conduttore amatissimo dal grande pubblico,? attualmente a ?Uno Mattina? in tandem con Benedetta Rinaldi in onda dal luned? al venerd? nel day time mattina, con tutta probabilit? ( il condizionale ? d?obbligo) sarebbe pronto a lasciare la trasmissione della mattinata di Rai1, per passare alla Vice Direzione dei programmi di approfondimento giornalistico, mentre al Direttore De Santis dovrebbe rimanere ad interim la direzione? dei programmi della mattina di Rai1.

Tra i nomi che circolano per altri incarichi di rilievo la riconferma di Claudio Fasulo all?intrattenimento 1, mentre l?intrattenimento 2 dovrebbe passare di mano a Franco Argenziano di nuova nomina, la gestione del palinsesto a Maria Teresa Fiore, altra riconferma quella di Paola Sciommeri alla struttura pianificazione, mentre alla struttura informazione e territorio dovrebbe essere affidata ad un altro volto conosciuto, quello del giornalista e conduttore Milo Infante.

Naturalmente niente c?? ancora di ufficiale, con tutta probabilit? entro la prossima settimana ci sar? l?ufficializzazione delle nomine, non ancora decise ma ipotesi su cui si sta lavorando, secondo gli addetti ai lavori e? le prime indiscrezioni che stanno trapelando sui media.

 

Fontal