VITA IN DIRETTA: SFIORA I 2 MILIONI DI TELESPETTATORI

Lorella Cuccarini e Alberto Matano
Lorella Cuccarini e Alberto Matano

Un cammino in salita per ?Vita in Diretta? senza traino, nonostante i giorni prefestivi e molti bambini sui canali tematici, la coppia?Lorella Cuccarini?e?Alberto Matano, convincono i telespettatori, ieri e l?altro ieri oltre il 15% di share con punte al 16%.

Un percorso graduale che giorno dopo giorno,? per la coppia inedita di conduttori,? sta fidelizzando sempre pi? telespettatori, non facile visti i bassi badget di mamma Rai,? come ? noto tutte le trasmissioni della tv pubblica, devono districarsi mantenendo un buon indice di gradimento, un servizio pubblico adeguato e non applicare nella configurazione del format le cosidette? ?3 S? della Tv, ovvero servizi e interviste dedicate al?Sesso?(gossip),?Soldi?(vita da miliardari) e?Sangue?( cronaca nera), un vero rompicapo per la squadra autorale che quotidianamente deve scontrarsi contro una tv leggera di?Pomeriggio5, dove i badget non hanno limiti, la tv trash ? assicurata e sopratutto partono con un traino spesso del 24% e nonostante tutto nella parte finale del talk? Canale5 affonda al 12% di share.

La Cuccarini di esperienza n? ha da vendere, un passato da showgirl, attrice e conduttrice ma mai di cronaca nera si era occupata, in questa nuova veste sta inanellando lentamente un discreto successo che probabilmente si trasformeranno? in uno zoccolo duro in termini si telespettatori.

Alberto Matano, invece volto noto del?Tg1?? destinato a fare molta strada all?interno della Rai, di grande cultura, modi gentili, il classico ragazzo per bene che man mano si sta scrollando da dosso l?ingessatura da telegiornalista, non facile per chi ha alle spalle anni da mezzobusto al Tg1, il primo telegiornale italiano.

Fatto sta che ?Vita in Diretta? a prescindere dalle diverse, opinioni ? e rimane la prima trasmissione pomeridiana della Rai in termini di share, ieri per la cronaca il format ha segnato 1.913.000 spettatori con il 15.4% .

Marco Ferraglioni