CORANAVIRUS: LA SPERANZA DI UN VACCINO

Vaccino Coronavirus

In questi ultimi giorni, sta facendo il giro del web la foto con scritto sull?etichetta ?Coronavirus vaccine? a quanto sembra la notizia sta rimbalzando in tutto il mondo, a quanto pare il Migal Research Institute di Israele sarebbe a un passo dal vaccino per il Covid-19.

La notizia sembrerebbe fuorviante, anche perch? la foto del flaconcino ? stata presa da un sito web che colleziona foto stock e non proviene dall?istituto di ricerca, il Migal, a febbraio l?istituto aveva rilasciato un comunicato stampa in cui diceva che i suoi scienziati sono effettivamente al lavoro? per sviluppare il vaccino, verr? quindi testato un farmaco sviluppato dalla societ? Hvivo. I pazienti rimarranno in quarantena per due settimane per vedere se ? efficace.?

E’ importante sottolineare che la struttura? ha sviluppato solo un vaccino contro il virus della bronchite infettiva, un ceppo di coronavirus che colpisce il pollame, lo scorso 27 febbraio ha poi spiegato che da questo si pu? tentare di adattarlo per creare un vaccino umano contro il Covid-19.

Trattandosi di un virus nuovo la cui origine ? ancora poco conosciuta, non esiste un vaccino in grado di bloccarne la diffusione? spiega Antonio Clavenna, farmacologo e ricercatore del Laboratorio salute materno infantile del Mario Negri.

Intanto in Inghilterra, alcune persone vengono pagate 3.500 sterline per essere infettati dal coronavirus e aiutare gli scienziati a trovare un vaccino. Il Queen Mary BioEnterprises Innovation Centre di Whitechapel,? Londra, sta reclutando 24 volontari per lo studio, lo riferisce il Daily Mail.

Redazione Benessere