OGGI E’ UN ALTRO GIORNO: COMMOZIONE E LACRIME IN STUDIO – video

Filippo e Rodolfo Laganà ospiti di Serena Bortone

Una puntata straordinaria quella di oggi di “Oggi è un altro Giorno” su Rai1, tra gli ospiti della puntata in apertura Filippo Laganà figlio del grande attore Rodolfo, classe 1994, talentuoso attore esordisce sul grande schermo in Tutti contro tutti, per la regia di Rolando Ravello, in tv tanto per citarne qulcuno dei suoi lavori nel cast di Il paradiso delle Signore, Squadra mobile e Rimbocchiamoci le maniche.

Filippo ha raccontato la sua storia intensa, quando a New York si sentì male, portato in ospedale dove ha subito un trapianto di fegato, la diagnosi grave “Morbo di Wilson“, i momenti concitati e l’intervento e il dolore indescrivibile di una famiglia

Una puntata molto commovente, ospite di Serena Bortone il giovane attore ha commosso i telespettatori, gli ospiti in studio e la stessa conduttrice quando in collegamento con il papà Rodolfo Laganà ha parlato della malattia che lo ha colpito anni fà il figlio, le dichiarazioni d’amore di Rodolfo a suo figlio hanno squarciato gli animi di tutti, a partire da Pino Stabioli (noto conduttore) presenza fissa in studio, le lacrime di Filippo sono state dirompenti.

Gli animi si sciolgono quando Rodolfo dice: “Filippo è la cosa più importante della mia vita, in assoluto…lo stimo molto per la forza che ha dimostrato il coraggio la dignità con cui ha sopportato una malattia pesante…bravo amore mio” Filippo in lacrime: “noi siamo molto legati….mio papà è la persona più importante della mia vita…” inutile dire la commozione palpabile.

Il video:

Non è facile che gli ospiti si aprono in questo modo, tanto più quando attori, con una vita privata riservata, ma l’intervista in punta di piedi della conduttrice romana, hanno messo nelle condizioni i suoi ospiti di raccontarsi a cuore aperto.

Una bella pagina di servizio pubblico è andata in onda oggi, su Rai1 dove ha prevalso l’amore, la speranza, l’esempio ai tanti che stanno soffrendo, e la dignità e compostezza di una famiglia come tante, legate da un forte sentimento.

Marco Ferraglioni