FRATELLI CAPUTO: LA FICTION CON FRASSICA E BOCCI

La fiction Fratelli Caputo

Domani sera 23 dicembre, in prima serata su Canale 5, parte la la nuova serie Tv “Fratelli Caputo”, protagonisti Nino Frassica Cesare Bocci.

“Fratelli Caputo” è la storia di un rapporto di amore/odio e di un eterno conflitto tra due fratellastri, Nino (Nino Frassica) e Alberto (Cesare Bocci) che si conoscono per la prima volta a distanza di cinquant’anni. 
Sono entrambi figli di Calogero Caputo, rimpianto sindaco di Roccatella che nel paesino siciliano aveva sposato Agata (Aurora Quattrocchi) e avuto il suo primo figlio, Nino. Calogero, però, durante un viaggio di lavoro a Milano aveva conosciuto Franca (Anna Teresa Rossini) e da lei aveva avuto il secondo figlio, Alberto (Cesare Bocci), abbandonando così la famiglia siciliana. 

Nino è cresciuto così senza padre, con la ferita di un abbandono che la madre non ha mai cercato di attenuare ma che ha acuito, manifestando continuamente il suo odio per il marito fedifrago e peccatore.
Alberto, al contrario, ha avuto un padre, una famiglia felice e una formazione universitaria, tutto quello che a Nino è stato negato. 
Sulla scia dell’esperienza paterna, Alberto arriva a Roccatella per candidarsi come sindaco ma ben presto invade la vita di Nino. Scopre infatti che il casale in cui vivono Agata e il fratellastro è il suo e li costringe a una convivenza forzata, portando con sé tutta la sua famiglia milanese: la moglie Patrizia (Sara D’Amario), la figlia Barbara (Giorgia Boni), i figli Andrea (Riccardo de Rinaldis) e Giacomo (Riccardo Antonaci).

Ed è così che parte questa storia di amore e odio: con la candidatura di Alberto e quella, conseguente, di Nino che lo sfida, sicuro di vincere e di rispedire, in questo modo, il fratellastro a Milano. 
Inaspettatamente il paese volta le spalle a Nino e assegna la vittoria ad Alberto e tra i due fratellastri ogni motivo è buono per battibeccare su questioni politiche, temi sociali, soluzioni legali o meno che, oltre a manifestare approcci diversi alla vita e alla comunità, nascondono rancori inespressi che man mano esploderanno.

Il Primo cittadino presto si ritrova alle prese con gravose e non trascurabili questioni che coinvolgono il paese ma anche la sua famiglia che a Roccatella proprio non ci vuole restare. Soprattutto visto che quella che inizialmente doveva essere una convivenza “provvisoria” sembra essere diventata definitiva.

Nino e Agata non rendono la coabitazione facile ma Giacomo, il figlio più piccolo di Alberto e Patrizia, riuscirà ad aprire una breccia nel cuore dell’anziana donna, mentre Barbara, la figlia ribelle, troverà una speciale complicità in Nino per organizzare un piano che la faccia tornare definitivamente a Milano.

E poi arriverà Andrea, il primogenito di Alberto e Patrizia, che studia in Spagna e sembra destinato a seguire le orme paterne. Da mesi però, all’insaputa di tutti, Andrea non sostiene esami all’università perché vuole diventare un cantautore e proprio Nino lo capirà e andrà in aiuto del ragazzo.

Quando in Sicilia si presenta anche Franca, la mamma di Alberto contraria alla scelta del figlio di candidarsi a Roccatella e ignara di trovare tutta la famiglia nel casale insieme alla sua acerrima rivale, l’incontro/scontro tra le due donne porterà alla luce fatti del passato che coinvolgeranno i rispettivi figli. 
Calogero è stato davvero un ottimo padre per Alberto? Ha davvero lasciato Agata per restare con Franca? Cosa hanno nascosto le due donne?
Le certezze di Nino vacilleranno e, forse, per questo scapolo legato solo alla mamma da troppi sensi di colpa, si apriranno nuove prospettive.

Fonte: Ufficio Stampa Mediaset