TG2 POST: SCOMMESSA VINTA

La giornalista Manuela Moreno

Il talk politico in onda su Rai2, nell’access prime sia durante la stagione invernale che d’estate, voluto fortemente dal Direttore dell’epoca Carlo Freccero e il Direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano ha vinto la scommessa, in soli 2 anni e tre stagioni.

La prima puntata andò in onda il 18 febbraio 2019, il programma di approfondimento politico della durata di 20 minuti, è riuscito nell’impresa di portare lo share dell’access prime della rete guidata attualmente da Ludovico di Meo a oltre il 6% di share nelle punte, l’obbiettivo che si era prefissato la Rai.

Il format che si scontra con “Otto e Mezzo“, trasmissione più longeva in onda su La7, è riuscito a ritagliarsi uno spazio considerevole, nel target, durante questi 22 mesi di programmazione si sono intervallati vari conduttori, ma la conduttrice che in qualche modo cattura più telespettatori quella è Manuela Moreno, in onda attualmente, subito dopo il Tg2.

Tutti grandi professionisti i giornalisti che si sono susseguiti, ma la Moreno ha dalla parte sua una conduzione meno ingessata, riuscendo a scrollarsi da dosso l’impostazione da telegiornalista.

Oltre che ad essere una bella donna, la Moreno ha una grande esperienza in tv entra in Rai nel 1992, diretta, arguta e spigliata, nella sua conduzione, le sue domande sempre di alto livello e mai reverenziali.

Manuela Moreno aveva iniziato la carriera in emittenti locali, il suo grande salto quando entra in redazione al Tg1, curando molte rubriche per “Italia Sera” e “Prima di Tutto”, al Tg2 passa nel 2002, dove oltre a curare molte rubriche, ha raccontato molti avvenimenti di cronaca come gli attentati alla maratona di Boston del 2013, quelli alla sede di Charlie Hedbo e del Bataclan in Francia, quelli al mercatino di Berlino nel Natale del 2016 e molto altro, nel 2013 corrispondente dagli Stati Uniti e poi il resto è storia.

Ieri per la cronaca “Tg2 Post” ha segnato il 4.6% di share incollando al video 1.281.000 spettatori, con punte oltre 1,6 milioni, di fatto imponendosi su La7 che in contemporanea mandava in onda “Uozzap!”

Marco Ferraglioni