RAI2: DIACO PARTE CON “TI SENTO”

Pierluigi Diaco

Stasera parte il nuovo programma di Pierluigi Diaco, “Ti sento”, l’originale e provocatoria proposta televisiva condotta da Pierluigi Diaco, in onda su Rai2 in seconda serata a partire dalle 23.15. Il “focus” del programma sarà il suono, in tutte le sue possibili manifestazioni e sfumature, per tornare ad ascoltare davvero e rivivere squarci di memoria personale e collettiva. Ricordi ed emozioni affioreranno attraverso l’udito. Il regista Robert Bresson sosteneva che l’occhio è superficiale, mentre l’orecchio è profondo: “Il fischio di una locomotiva ci suggerisce l’immagine di una stazione intera, il suono di un film agisce sullo spettatore in modo metaforico. Colpisce aree remote della nostra psiche”.
Pierluigi Diaco e il suo ospite – scelto fra personaggi noti al grande pubblico e appartenenti al mondo dello spettacolo, del giornalismo, della cultura, dello sport – saranno coinvolti in una esperienza ‘sonora’ dai risvolti imprevedibili, in cui l’ascolto, l’emotività, il ricordo, si faranno racconto. Un breve video introdurrà l’invitato ripercorrendo in ordine cronologico i momenti più importanti della sua vita: una serie di immagini fotografiche montate su una particolare canzone, dichiaratamente legata ai suoi ricordi d’infanzia. Attraverso l’ascolto di 10 frammenti sonori, si indagherà il suo modo di sentire e di percepire il mondo.
Infine verrà chiesto all’ospite di compiere due esercizi utilizzando, a sua scelta, un tablet o un semplice foglio di carta. Nel primo dovrà esprimersi con una frase – una dedica, una semplice parola – che per lui abbia un significato importante e attuale. E poi con un disegno, un soggetto a piacere da realizzare sul momento con cui si congederà. Nel corso della puntata, l’artista Gek Tessaro darà corpo e colore alle suggestioni evocate attraverso particolari tecniche di pittura sull’acqua, realizzate in tempo reale visibili come retro-proiezioni sugli schermi circostanti. Ospite della prima puntata sarà il ct della Nazionale italiana di calcio, Roberto Mancini.

Fonte: Ufficio Stampa Rai