BARBARA D’URSO: TUTTI LA MOLLANO, ECCO PERCHE’

Barbara D’Urso fino a pochi giorni fa la più osannata da Giancarlo Scheri (Direttore di Canale5) , con i suoi comunicati sempre in soccorso, anche quando faceva un buco nell’acqua, con i classici comunicati cliclostilati dove venivano indicate sempre le punte degli ascolti mai quelli medi e tante vittorie.

Ogni volta i trionfalismi della D’Urso su Instagram erano memorabili, cantava sempre vittoria mentre ai giornalisti dello share, gli faceva diventare il sangue acqua, con i vari post sui sui social che stigmatizzavano sulla vittorie urlate ai quattro venti dalla conduttrice partenopea.

L’anchorwoman di mediaset, nonostante i ridimensionamenti che vengono ventilati dalla stampa, è e rimane una delle conduttrici più amate della tv, discusse ma che in ogni caso ha garantito una belle fetta di share a Cologno Monzese per molti anni, cosa è cambiato ora?

Come per tutte le carriere c’è un inizio e una fine molti dicono, la bella conduttrice aveva esordito negli anni 70 a Telemilano 58 che poi diventò negli anni 80 Canale 5, questa stagione a tratti controversa chiude con tante sconfitte per Carmelita, la sua chiusura del suo “Live Non è la D’Urso” che non ha brillato in prima serata la domenica, non è riuscita a contrastare la fiction di Rai1 in questi due anni con cui ha sempre perso, e poi il riproporre “Pomeriggio5” con le stesse facce e argomenti a “Domenica Live”, di fatto ha fatto allontanare i telespettatori anche dal contenitore domenicale che è calato fino al 10% di share nella terza parte.

Ora da quanto si apprende rimarrebbe solo “Pomeriggio5” alla conduttrice napoletana, il talk show quotidiano che in questa stagione le sta prendendo di santa ragione da Alberto Matano con la sua “Vita in Diretta” sta spopolando, con dei picchi del 20% nel pomeriggio di Rai1, passando nello specifico ieri 9 Aprile il conduttore calabrese su Rai1 ha segnato il 17.2% di share incollando al video 2.115.000 telespettatori, con punte oltre il 19%, mentre la D’Urso aveva segnato il 16.9% di share con 1.897.000 telespettatori, nella parte centrale del format, scendendo sotto il 15% negli ultimi minuti e quella di ieri era stata una tra le più viste di questa stagione.

Ma poi il presunto passaggio in Rai, ventilato da qualcuno sui media, a fare cosa? non si capirebbe nemmeno la collocazione, sebbene Barbara D’Urso sia una delle più talentuose conduttrici televisive, di fatto è antitetica alla tv tipica del servizio pubblico, in questi anni ha trattato quasi sempre argomenti leggeri mai impegnati, della serie alla prima seduta la Commissione di Vigilanza Rai finirebbero sotto i riflettori i vertici della tv di Stato, che in questi ultimi anni stanno facendo un ottimo lavoro.

La cosa assurda è che tra tutti i suoi ospiti, che spesso hanno seduto nei suoi salotti in questi anni, Direttori di giornali, editorialisti, giornalisti di gossip alle prime armi incravattati, abbiano alzato un dito e preso le difese della bella D’Urso, nemmeno le sue colleghe di rete o le bellissime Vip delle sue trasmissioni, silenzio zero assoluto.

Marco Ferraglioni