VITA IN DIRETTA: LA PAGELLA

Vita in Diretta” compie 30 anni, la sua prima edizione andò in onda su Rai2 nel 1991, all’epoca si chiamava “Detto tra Noi” , a Rai1 sbarca nel 2000, in 21 anni né ha fatta di strada, tante storie raccontate ai telespettatori che hanno seguito in questi anni il format che anno dopo anno ha fidelizzato milioni di telespettatori.

Nell’edizione 2020/2021 con la conduzione in solitaria ( da due stagioni ) di Alberto Matano, il talk show sta inanellando una serie di risultati straordinari con punte di oltre il 23% di share e una media del 17.8%, queste due ultime edizioni sono state l’appuntamento fisso di oltre 3 milioni quotidiani di italiani, con una configurazione articolata.

Gli aggiornamenti sul Covid-19 hanno aperto le puntate di questi ultimi due anni a partire da gennaio 2020, dopo lo scoppio della pandemia, Matano in questi anni ha saputo tenere i nervi saldi con il suo aplomb e raccontare agli italiani con estrema chiarezza, una dizione perfetta quello che stava succedendo in Italia e nel mondo.

Giusta la scelta di Stefano Coletta ( Direttore di Rai1) che ha puntato sul giornalista del Tg1, che è cresciuto in questi due anni in modo veramente straordinario, riuscendo ad intercettare i gusti del pubblico che di fatto lo hanno premiato con uno share epico, il suo modo di condurre in punta di piedi, fermo e risoluto quando c’è né stato bisogno per esempio contro la condotta di qualcuno sul rispetto delle norme anti-covid lo ha di fatto entrare ne cuore dei telespettatori pomeridiani che lo hanno apprezzato anche come giudice di “Ballando con le Stelle”.

Ad un mese dalla fine della stagione televisiva che terminerà il prossimo 27 giugno, sarà molto difficile mantenere il punto con degli ascolti tv così corposi durante l’edizione estiva, Matano dal canto suo è riuscito oltre che raccontare l’attualità distaccandosi e di molto dall’impostazione telegiornalistica tipica dei mezzi busto dei Tg, a fare un talk show in piena regola, fluido rilassante dove si è parlato un pò di tutto, mantenendo sempre fede all’indirizzo della rete di servizio pubblico.

Una scommessa vinta quella del conduttore e giornalista calabrese, che ha riportato Rai1 alla guida dei talk show pomeridiani leader del segmento, imponendosi sempre o quasi sui competitor, rivelandosi un punto fermo per i telespettatori italiani che oltre che informarsi hanno avuto bisogno in questo momento particolare anche un pò di sana leggerezza e autenticità, per la cronaca Alberto Matano è stato riconfermato anche per l’edizione 2021/2022.

Voto: 10 e lode .

Marco Ferraglioni