DOMENICA LIVE: RICOSTRUZIONE SURREALE SUL CASO DI DENISE PIPITONE

Oggi pomeriggio è andata in onda un altra puntata di “Domenica Live“, il contenitore domenicale condotto da Barbara D’Urso, intorno alle ore 17.00 si parla del caso della scomparsa della piccola Denise Pipitone, di fatto nella ricostruzione in studio di Carmelo Abbate il giornalista mediaset, viene smontata passo passo la tesi sostenuta da parte degli inquirenti in questi ultimi mesi.

Il racconto appare surreale, una rilettura della vicenda degli orari su una lavagna in studio del giornalista Carmelo Abbate che ribalta tutto, tanto che la D’Urso cerca di fermarlo, dicendo ” te stai raccontando una fiction..”, ospiti della puntata in collegamento anche la figlia di Battista Della Chiave (insieme al marito), il testimone sordomuto che nove anni dopo dalla sparizione, raccontò davanti a dei periti la sua versione, su ciò che aveva visto il 1° settembre 2004 nel magazzino dove lavorava a Mazzara del Vallo in via Rieti.

La figlia ha dichiarato durante la puntata, ai microfoni della D’Urso: “Io conosco la verità ci metto la faccia…..” e so che cosa intendeva dire mio padre …. durante il racconto dell’epoca….non si riferisce al caso della vicenda della piccola Denise…..noi siamo distrutti ” mentre sullo sfondo si vedono titoli di quotidiani che scrivono” il testimone sordomuto e l’interprete non si capirono”.

In onda va di scena anche una ricostruzione del famoso interrogatorio, che viene riletto da dei periti, a cui si è rivolto il format “Domenica Live” che passo passo smontano la ricostruzione che sembrava più plausibile, che colloca la piccola Denise in quel magazzino di via Rieti.

Interviene in collegamento anche l’ex Pm Maria Angioni che si occupò del caso nel 2004, che dice “Il compito di noi è di riportare a casa la bambina”, il giudice da sempre ha creduto all’attendibilità del Della Chiave, asserendo che il racconto non incontra smentite oggettive.

Alla domanda di Michele Cocuzza (ospite in studio) che chiede su cosa pensa della riapertura delle indagini a Giusy Della Chiave che vede indagato Giuseppe Della Chiave, la figlia del testimone sordomuto risponde: ” Che sono nella pista sbagliata…”, tanto che viene smentisce categoricamente con forza la ricostruzione degli interpreti che anni fa avevano ritenuto attendibile la testimonianza del 2013, da cornice allo spazio televisivo la solidarietà di Abbate in studio testimoniata alla famiglia Della Chiave dopo le dichiarazioni della figlia del sordomuto, ricordiamo che il giornalista era stato già aspramente criticato dall’Avvocato Giacomo Frazzitta giorni fa, in un video diffuso su Facebook aveva commentato l’ultima puntata di “Quarto Grado” molto duramente.