COMMISSIONE DI VIGILANZA: SALTA L’INTESA?

Commissione di Vigilanza Rai: accordo – Sono giornate febbrili per quando concerne le nomine delle 24 commissioni parlamentari, ma quelle che stanno facendo perdere il sonno ai leader di partito, sono quella del Copasir e della Commissione di Vigilanza Rai.

Sembrava cosa fatta l’accordo su Maria Elena Boschi per la Commissione di Vigilanza Rai, sostenuta dal Terzo polo, era la favorita per presiedere la commissione bicamerale con il sostegno possibile anche da parte del centrodestra.

A sorpresa spunta ora il nome di Riccardo Ricciardi del Movimento Cinque Stelle che però non mette d’accordo tutti, ci potrebbe essere solo con il sostegno del Pd che dovrebbe far convergere i voti necessari, con l’intento di tenere fuori i terzisti .

Il nodo passa nel rispetto dell’accordo per il Copasir, il problema è che il Terzo polo, rimasto a bocca asciutta nell’assegnazione dei Vicepresidenti e Questori delle Camere, nell’’ottica di ripristinare una sorta di equilibrio tra gli incarichi che spettano alle opposizioni che, in questo momento, sono tutti appannaggio di Pd e M5s. (leggi anche)

Altri nomi in lizza per la Commissione di Vigilanza, sono attualmente quelli di: Stefano PatuanelliAlessandra Todde e Michele Gubitosa in quota M5S.

Redazione