Torna “Caro Marziano”

Girato e condotto da Pif

“Caro Marziano”, girato e condotto da Pif, atterra di nuovo dal 9 gennaio sul piccolo schermo, per raccontare il presente a chi verrà in futuro. “Caro Marziano”, un programma realizzato da Fremantle per Rai Cultura, è una collezione di storie, volti e luoghi dell’Italia dei nostri giorni, brevi reportage pensati per essere visti da un ipotetico visitatore alieno, che approdi sul nostro pianeta in una data ancora incerta e lontana. Storie attuali e storie senza tempo, storie che hanno una risonanza nazionale e storie che, pur nascendo in un contesto apparentemente marginale, fotografano la contemporaneità. 
Nessun tema è estraneo all’indagine di Pif, a patto che sia significativo, toccante, divertente, sorprendente, istruttivo, insomma destinato a testimoniare il contemporaneo con lo sguardo di chi si rivolge a mondi lontanissimi.
Ogni finale di puntata raccoglie un messaggio che i protagonisti affidano a Pif, perché giunga intatto al marziano del titolo, quando fra cento, mille, diecimila anni avrà accesso a questi brevi racconti dell’oggi.
Ciascun reportage diventa il singolo elemento di un archivio immaginario, in cui sono contenuti tutti quei volti, quelle situazioni e quelle esperienze che andrebbero preservate per descrivere un’epoca.
Nella prima puntata Pif presenta l’associazione Cittadella della Pace a Rondine. In questo piccolo borgo medievale sul fiume Arno, trenta studenti universitari provenienti da paesi in conflitto nel mondo, vivono in uno studentato internazionale: la World House. Sono “coppie di nemici”: russi e ceceni, azerbaigiani e armeni, israeliani e palestinesi, ucraini e russi che qui seguono un percorso biennale per imparare a superare l’odio che separa i loro popoli e a costruire relazioni di pace. “Il nemico è solo una costruzione della mente generato dalla paura” dice Franco Vaccari, psicologo, docente e fondatore di Rondine Cittadella per la Pace, candidata più volte al Nobel per la pace. 

Martedì 10 gennaio si racconta di Baskin, il basket integrato. Uno sport per tutti, ma per tutti insieme: maschi e femmine, disabili e normodotati dove si vince e si perde e ognuno contribuisce per quel che sa e quel che può. Uno sport a tutti gli effetti e un raro esempio di vera integrazione.
Gile Bae, pianista olandese di origine coreana, che vive e lavora in Italia da molti anni è il protagonista con la sua musica della puntata di mercoledì 11. Giovedì 12 Pif incontra Alessandro Martire, che è l’unica persona autorizzata in Italia a rappresentare il popolo Lakota di Rosebud ed è il loro avvocato internazionale.
Nell’ultimo appuntamento della settimana, venerdì 13, Pif si unisce ad un gruppo di cercatori d’oro amatoriali per scoprire i segreti di questo iconico metallo e vivere con loro l’emozione del ritrovamento di nuove piccole scaglie dorate.

L’appuntamento con “Caro Marziano” è dal lunedì al venerdì alle 20.20 su Rai3. “Caro Marziano” è un programma di Pierfrancesco Diliberto e Luca Monarca, prodotto da Fremantle per Rai Cultura. Regia di Pierfrancesco Diliberto.

Redazione