Mixer–Vent’anni di televisione

Dallo scandalo della P2 all’incubo atomico: il 1981

Valentino, Laura Biagiotti e Krizia, Eugenio Scalfari e Indro Montanelli, Maurizio Costanzo, Angelo Rizzoli, David Bowie, Franca Valeri, Massimo Troisi, Carlo Verdone, Diego Abatantuono. Sono loro i grandi protagonisti della seconda puntata di “Mixer – Vent’anni di televisione, in onda giovedì 19 gennaio in seconda serata su Rai 3 – e mercoledì 25 gennaio in prima serata su Rai Storia – in cui Giovanni Minoli, ripercorrendo la storia del suo rotocalco d’attualità che ha segnato un’epoca, si sofferma sul 1981.
Un periodo storico in cui scoppiò lo scandalo della P2: per affrontare il tema, vengono riproposti i “faccia a faccia” con Maurizio Costanzo, Angelo Rizzoli ed Eugenio Scalfari, il fondatore de La Repubblica, che si esprime anche sul ruolo del giornalismo, così come Indro Montanelli, che affronta, inoltre, il tema del fascismo e dell’attentato subìto nel 1977. Segue un serrato botta e risposta fra Minoli e l’anarchico Pietro Valpreda e, infine, con uno dei grandi protagonisti della moda italiana, Valentino, sul fascino, la seduzione e la moda femminile. E la moda firmata dalle donne è al centro anche di un servizio di costume di Pia Soli con gli incontri con le regine dello stile italiano Laura Biagiotti e Krizia. Arricchisce lo sguardo sulla società un servizio di Marcella Emiliani sull’incubo atomico e il traffico dell’uranio, con lo sfruttamento della Namibia e delle sue ricche miniere. 
Ricca la sezione dedicata allo spettacolo: in scaletta, un’intervista senza filtri firmata da Daniele Doglio a David Bowie con il suo coming out, e quelle in studio di Isabella Rossellini a Franca Valeri e ai nuovi comici, Massimo Troisi, Carlo Verdone e Diego Abatantuono.
Chiude la puntata Paolo Villaggio nei panni della sindacalista Gemma Pontini, sempre in prima linea sui diritti delle donne, delle mogli e delle lavoratrici.

Fonte: Ufficio Stampa Rai