“The Bourne Identity”

È un blockbuster all’ultimo respiro, quello che  Retequattro  propone per la prima serata di martedì 27 giugno: il film diretto da Doug Liman interpretato da un Matt Damon in stato di grazia, The Bourne Identity.
La pellicola, del 2002, tratta dall’omonimo romanzo dell’autore di svariati best seller Robert Ludlum (tradotto in Italia con il titolo Un nome senza volto), narra le vicende di Jason Bourne, ex-agente segreto della Cia colpito da amnesia, in seguito alle ferite riportate nel corso di una missione.
Svegliatosi privo di memoria su di un peschereccio italiano che lo ha recuperato in alto mare, Bourne sbarca ad Oneglia ed inizia la ricerca della propria identità partendo dal numero di un conto bancario rinvenuto in un congegno estrattogli da un impianto sottocutaneo.
Giunto a Zurigo, in una cassetta di sicurezza a lui intestata, trova un’ingente somma di denaro, passaporti di varie nazionalità ed una pistola. Fuggito dall’ambasciata degli Stati Uniti, dove cercano di bloccarlo, fugge a Parigi con la giovane Marie, dove lo attendono dei sicari. Memorabile la fuga a bordo di una Mini rossa tra le strade della capitale francese, considerato uno dei migliori inseguimenti automobilistici della storia del cinema…
The Bourne Identity, per la qualità e spericolatezza delle azioni presenti, ha visto premiare i 19 stuntman che hanno collaborato alla sua realizzazione con il prestigioso Taurus Award, agli World Stunt Awards 2003. L’opera si è aggiudicata, all’American Choreography Award, anche il riconoscimento Outstanding Achievement in Fight Choreography

Fonte: Ufficio Stampa Mediaset