Novità, conferme e pubblico in studio: ecco la nuova DS

Simona Rolandi alla guida della storica trasmissione sportiva: con lei Adani, Pecci e Panatta

(none)

Quella che riparte domenica 20 agosto, alle 22.40 su Rai 2, sarà la stagione numero settanta de “La Domenica Sportiva”: un compleanno tondo che ne fa la trasmissione più “anziana” della televisione italiana. Ma la forza della DS è stata sempre quella capacità di rinnovarsi, anno dopo anno, senza perdere la propria identità, e l’affetto del pubblico lo dimostra. Anche la nuova edizione, la prima firmata dal neo direttore di Rai Sport, Jacopo Volpi, presenta diverse novità, a partire dalla conduzione e dal parterre degli opinionisti, tutti cambiati, Alberto Rimedio a parte, rispetto alla scorsa stagione.

Accanto a Simona Rolandi, infatti, all’esordio nella conduzione dopo le esperienze a Dribbling, 90esimo Minuto e negli studi esterni in occasione dei grandi eventi sportivi, dai Mondiali in Qatar al volley, ci saranno, oltre allo stesso Rimedio – telecronista della Nazionale e opinionista “interno” – Lele Adani, al quale “succederà” Marco Tardelli a 90esimo (il programma pomeridiano partirà il 17 settembre, dopo la pausa per la Nazionale, con Paola Ferrari e Paolo Paganini in conduzione), Eraldo Pecci – per lui un ritorno dopo qualche stagione – e Adriano Panatta, che, come ha spiegato Volpi, “sarà il battitore libero, con la sua verve e la sua cifra stilistica”. A loro si aggiungeranno Valeria Ciardiello – anche per lei un ritorno in Rai, dopo l’esperienza a “Mattina Sport” – e Lucilla Granata, già opinionista della “DS Estate”, mentre a Giusy Meloni sarà affidata la gestione di tutta la parte social della trasmissione. L’ex arbitro Mauro Bergonzi, infine, sarà il “moviolista” designato.
L’ultima novità della trasmissione, che avrà la cura di Paola Arcaro e la supervisione di Alessandro Antinelli, sarà il ritorno del pubblico in studio: 40 ospiti “parlanti”, come li ha definiti Volpi: “Sarà un piacere – ha detto – poter di nuovo ospitare, dopo il Covid, il pubblico in studio: agli ospiti, poi, che potranno intervenire in trasmissione, aggiungeremo, volta per volta, personaggi dello sport, dello spettacolo, della cultura, e altre sorprese alle quali stiamo lavorando”.

Simona Rolandi alla guida della storica trasmissione sportiva: con lei Adani, Pecci e Panatta

(none)

Quella che riparte domenica 20 agosto, alle 22.40 su Rai 2, sarà la stagione numero settanta de “La Domenica Sportiva”: un compleanno tondo che ne fa la trasmissione più “anziana” della televisione italiana. Ma la forza della DS è stata sempre quella capacità di rinnovarsi, anno dopo anno, senza perdere la propria identità, e l’affetto del pubblico lo dimostra. Anche la nuova edizione, la prima firmata dal neo direttore di Rai Sport, Jacopo Volpi, presenta diverse novità, a partire dalla conduzione e dal parterre degli opinionisti, tutti cambiati, Alberto Rimedio a parte, rispetto alla scorsa stagione.

Accanto a Simona Rolandi, infatti, all’esordio nella conduzione dopo le esperienze a Dribbling, 90esimo Minuto e negli studi esterni in occasione dei grandi eventi sportivi, dai Mondiali in Qatar al volley, ci saranno, oltre allo stesso Rimedio – telecronista della Nazionale e opinionista “interno” – Lele Adani, al quale “succederà” Marco Tardelli a 90esimo (il programma pomeridiano partirà il 17 settembre, dopo la pausa per la Nazionale, con Paola Ferrari e Paolo Paganini in conduzione), Eraldo Pecci – per lui un ritorno dopo qualche stagione – e Adriano Panatta, che, come ha spiegato Volpi, “sarà il battitore libero, con la sua verve e la sua cifra stilistica”. A loro si aggiungeranno Valeria Ciardiello – anche per lei un ritorno in Rai, dopo l’esperienza a “Mattina Sport” – e Lucilla Granata, già opinionista della “DS Estate”, mentre a Giusy Meloni sarà affidata la gestione di tutta la parte social della trasmissione. L’ex arbitro Mauro Bergonzi, infine, sarà il “moviolista” designato.
L’ultima novità della trasmissione, che avrà la cura di Paola Arcaro e la supervisione di Alessandro Antinelli, sarà il ritorno del pubblico in studio: 40 ospiti “parlanti”, come li ha definiti Volpi: “Sarà un piacere – ha detto – poter di nuovo ospitare, dopo il Covid, il pubblico in studio: agli ospiti, poi, che potranno intervenire in trasmissione, aggiungeremo, volta per volta, personaggi dello sport, dello spettacolo, della cultura, e altre sorprese alle quali stiamo lavorando”.

Redazione