A “Farwest” il caso di Antonio Cerra

(none)

In primo piano a “Farwest”, in onda lunedì 3 giugno alle 21.20 su Rai 3, un’inchiesta sul presunto suicidio del luogotenente della Guardia di Finanza Antonio Cerra, il cui corpo senza vita viene ritrovato l’11 maggio del 2022 nella sua casa di Pizzo Calabro. Cerra aveva avuto un ruolo di primo piano nell’indagine “Petrolmafie” della Dda di Catanzaro su uno dei clan più potenti della ‘ndrangheta, finita con la condanna di diversi personaggi di spicco dei clan della camorra e della ‘ndrangheta. Tutto farebbe pensare a un suicidio, ipotesi investigativa confermata dal pubblico ministero, che però non convince i familiari della vittima.
A seguire un’inchiesta sulle nuove e insidiose truffe che derivano dall’intelligenza artificiale. Questi strumenti, che sono in grado di clonare la voce delle persone, sono un’arma sempre più utilizzata dai cybercriminali. Gli audio e i video cosiddetti “deepfake” a volte rappresentano personaggi famosi che propongono investimenti finanziari, a volte riproducono la voce di famigliari in situazioni di pericolo. Un giro di truffe che – solo in Italia – vale 140 milioni di euro. E ancora, altra inchiesta su un nuovo tipo di truffa che coinvolge sempre più italiani: quella sulle assicurazioni auto. Offerte allettanti, preventivi molto vantaggiosi, interlocutori gentili e professionali: come riconoscere i segnali del raggiro prima di perdere soldi e circolare sprovvisti di assicurazione?
“Farwest” è un programma di Salvo Sottile realizzato insieme agli inviati Carlo Marsilli, Silvio Schembri, Rebecca Pecori, Giulia Torlone, Francesca Carrarini, Andrea Sceresini, Carmine Gazzanni, Manuela Iatì e Marialaura Cruciani.

Redazione