Al via “Reazione a Catena”

La 18ª edizione del game show che gioca con la lingua italiana condotto da Pino Insegno

Torna su Rai 1 “Reazione a Catena”, il game show che mette alla prova l’intuito, la prontezza e la padronanza della lingua italiana dei concorrenti in studio e dei telespettatori. E torna alla conduzione Pino Insegno. L’appuntamento è a partire da lunedì 3 giugno tutti i giorni alle 18.45.
Il preserale conferma nell’associazione logica di parole la sua formula vincente. Un gioco fresco, leggero, che permette a tutti divertendosi di scoprire o riscoprire alcune curiosità sulla lingua italiana, facendo fare ai concorrenti e a chi lo segue da casa un po’ di “ginnastica mentale” che “rinfresca la mente”. Anche in questa stagione concorrenti e telespettatori saranno chiamati a risolvere e indovinare migliaia e migliaia di diverse associazioni di parole.
In ogni puntata 6 concorrenti, divisi in due squadre da 3, si contenderanno il montepremi tra “Catene musicali”, “Zip”, “Una tira l’altra”, “Quattro per una” e “Intese vincenti”, cercando poi di risolvere la conclusiva “Reazione a catena”.
Tutte le informazioni su come fare per partecipare come concorrenti sono disponibili sul sito www.rai.it/raicasting. 
Oltre alla trasmissione televisiva, si potrà giocare con le parole e le associazioni anche su carta con la rivista settimanale. 
Prodotto nel Centro di Produzione Rai di Napoli, da Intrattenimento Day Time in collaborazione con Sony Pictures Entertainment  Srl, “Reazione a Catena” è un programma di Tonino Quinti, Francesco Ricchi, Stefano Santucci e di Ivo Pagliarulo, Simona Riccardi, Simona Forlini, Christian Monaco. Scritto con Giancarlo Antonini, Alessandro Venditti, Francesco Lancia, Marzia Fiori Andreoni, Paolo Fichera, Alessandra Pagliacci, Giusy Andreano, Flavio Grasso, Beatrice Moscatelli, Silvana Calcagno, Gianluca Falessi, Valeria Botta. Scenografia Flaminia Suri; Produttore esecutivo Simona Fuso; Regia Amedeo Gianfrotta.

Redazione