“Buona giornata”

Sabato 8 giugno, in prima serata su Retequattro arriva il film “Buona giornata” diretto da Carlo Vanzina.

Il cast è composto da Diego AbatantuonoLino BanfiVincenzo SalemmeChristian De SicaMaurizio MattioliTosca D’Aquino.

Leonardo Lo Bianco è un senatore della Repubblica Italiana accusato di corruzione che, pur di evitare che il Senato autorizzi il suo arresto, costringe tutti i suoi compagni di partito ad essere presenti alla votazione, incluso un collega, che scopre essere morto durante un incontro con Bernarda, prostituta transgender brasiliana, ma che in qualche modo riuscirà a far votare evitando così l’arresto. Il principe Ascanio Cavallini Gaetani è un nobile decaduto, scapolo convinto, costretto ad affittare la secolare residenza di famiglia ai produttori di una fiction pur di racimolare qualche soldo, che cerca nonostante tutto di dare una buona impressione di sé sembrando ancora ricco sfondato e frequentando gli ambienti della Roma bene; alla fine, schiacciato dai debiti e a rischio sfratto, deciderà di mollare tutto e trasferirsi in campagna. Rosaria Micciché, una affermata manager di Milano, originaria di Lampedusa, fissata con la buona salute, la tecnologia e la puntualità, vive una vera odissea durante il viaggio in treno tra Milano e Roma; scesa a Bologna durante uno scalo, non riesce a risalire, lasciando sul treno tutti i documenti, il cellulare ed il computer. Riuscirà ad arrivare a Roma solo a sera inoltrata, ma quando si reca dalla polizia ferroviaria per riavere le sue cose, a causa anche del suo aspetto trasandato per il lungo viaggio, viene scambiata per clandestina e spedita in Tunisia.


LO SAPEVATE CHE…
Carlo Vanzina dichiarò che l’idea del film era nata leggendo il supplemento di un quotidiano nazionale, in edicola ogni giovedì, che raccontava una giornata-tipo attraverso gli scatti di un fotografo. Il regista, quindi, decise di raccontare una giornata italiana attraverso storie divertenti.


Tutti gli episodi del film sono stati scritti pensando agli attori, ad esclusione di quello di Diego Abatantuono, al quale era stato proposto il ruolo di Lino Banfi. Abatantuono, però, disse che aveva già interpretato una parte simile e ha preferito scriversi il suo episodio.

Le riprese sono state realizzate tra Roma, Monopoli, Verona e Firenze.

Redazione