“Cento, un secolo di radio”, viaggio nelle “Interviste impossibili”

E poi “Botta e risposta”, il primo radio quiz della storia italiana

(none)

Sarà un viaggio tra le “Interviste impossibili” quello proposto nella nuova puntata di “Cento, un secolo di radio” in onda mercoledì 15 novembre alle 17.05 su Rai Radio 1. Umberto Broccoli ricorderà la storica trasmissione che andò in onda dal 1° luglio 1974 sul Secondo Programma, dove intellettuali e registi intervistavano ‘con la fantasia’ grandi personaggi della storia. Si potranno così riascoltare, in questa puntata, l’intervista del poeta Guido Ceronetti ad Attila, con la partecipazione di Carmelo Bene e quella dello scrittore Giorgio Manganelli a Tutankamon, sempre con Carmelo Bene. Il racconto sui cento anni della Radio prosegue con “Botta e risposta”, un programma partito il 14 novembre 1944 su Radio Firenze, un radio-quiz senza esperti, ma con “domandine facili facili” rivolte a chiunque si trovasse in auditorio. E così tornerà in onda la voce del conduttore Silvio Gigli  che formula una domanda su un’opera lirica al colonnello Francesco Benutti. E infine la voce di Maria Luisa Boncompagni, sposata con Silvio Gigli, che risponde alla domanda fattale nel 1977: ‘sente ancora la radio?’  

Redazione