Generazione Z – Angelo Mellone ai giovani :” la televisione consente di avere una dimensione creativa che si sviluppa…”

Ieri sera è andata in onda, la penultima puntata stagionale di “Generazione Z”, la trasmissione dedicata ai giovani di Monica Setta, in onda in terza serata su Rai2, uno spazio intenso e ricco di riflessioni per i genitori del terzo millennio.

La puntata ha aperto con Gino Cecchettin, il papà di Giulia, la ragazza trucidata dal suo ex lo scorso 11 novembre 2023, dove ha raccontato gli ultimi giorni della vita di sua figlia, in un’intervista in punta di piedi della conduttrice Monica Setta.

Tra gli ospiti della puntata l’attore Massimiliano Gallo, che si è raccontato ai microfoni della conduttrice pugliese, con una carrellata dei suoi successi in teatro, nelle fiction Rai in cui ha interpretato i ruoli più disparati, e dove ha presentato il suo ultimo libro “Favoloso” Favole e pensieri per grandi mai cresciuti.

E’ tornato inoltre ospite in studio per la seconda volta, Angelo Mellone, il Direttore del Day Time della Rai, il quale ha ripercorso i suoi esordi sul piccolo schermo, il suo lavoro, le difficoltà e il grande amore per la natura, che lo hanno portato in questi anni a rivalutare tutte le trasmissioni legate alla natura, ai territori come “Linea Verde” nei suoi vari spin-off di grande successo, sottoponendosi alle domande dei giovani in studio.

Trasmissioni che in questi ultimi anni, come anche sottolineato dal Direttore di BlogSocialTv, Marco Ferraglioni, hanno registrato un incremento del dato di penetrazione, della percentuale di telespettatori della fascia giovanile, 14-19 e 20-24, con dei dati di permanenza sulle trasmissioni d’intrattenimento della Rai in netta crescita.

In particolare ci sono fasce, come quella del mezzogiorno in tutta la settimana, nelle quali si registra un aumento di telespettatori nella fascia 20-24enni, in controtendenza rispetto alle precedenti stagioni, proprio dei telespettatori della Generazione Z, questi livelli anche tra il segmento 8/10 e 16/19. In pratica la Rai sta registrando degli ottimi risultati in questa stagione, proprio nel segmento daytime, risultato frutto delle strategie aziendali che stanno interessando sempre più i giovani.

Importanti sono i dati sulle ‘covisioni’, reti e programmi che boomers e giovani guardano insieme: la media è del 21%, in crescita rispetto al 2023, rimane il fatto nonostante le piattaforme digitali, 8 adolescenti su 10 continuano a guardare programmi televisivi, e proprio “Generazione Z” condotto da Monica Setta su Rai2, ha registrato un aumento considerevole di ascolti tv nel suo segmento orario, di fatto riaccendendolo.

Per la cronaca ieri in terza serata dalle 24.22 alle 25.51, “Generazione Z” ha segnato il 4.7% di share con punte oltre il 6%, risultati più che buoni, considerando che durante questa stagione ha raggiunto delle punte spesso al 7.5%.

Redazione