L’attacco iraniano contro Israele a “Petrolio”

Tra gli altri temi, cani, gatti e “diritti” degli animali selvatici

(none)

Le conseguenze dell’attacco missilistico iraniano contro Israele aprono la puntata di “Petrolio”, in onda martedì 16 aprile alle 21.20 su Rai 3. Duilio Giammaria ne parla con l’analista Andrea Gilli e i giornalisti Nello Scavo, in collegamento da Gerusalemme, e Alberto Negri. 
A seguire: aumenta il numero di cani e gatti nelle case, eppure anche i proprietari di animali domestici non rinunciano a consumare carne. In studio la giornalista Giulia Innocenzi con brani del suo reportage “Food for profit”, che svela non solo l’orrore degli allevamenti intensivi e le ricadute su inquinamento, salute dell’animale e dell’uomo, ma anche gli ingenti finanziamenti dell’Unione europea e gli intrecci con le potenti lobby dell’industria della carne.
I cani sono protagonisti anche dei servizi di Elisabetta Castana, con le polemiche in Germania per una nuova legge che vuole vietare l’allevamento dei bassotti, e di Selenia Orzella, che racconta come vengono viziati e quanto viene speso in Italia per i migliori amici dell’uomo.
Con il reportage di Chiara Cetorelli si parla degli orsi. Considerati un pericolo in Trentino, un anno dopo la morte del runner ventiseienne Andrea Papi, e una risorsa invece in Abruzzo dove vengono attuate politiche per una convivenza pacifica. In studio a commentare i servizi l’etologo Roberto Marchesini, e l’esperto in diritti degli animali Vito Tenore.

Redazione