Matthew McConaughey ospite di “Splendida Cornice”

Ultimo appuntamento della stagione con Geppi Cucciari

Ultima appuntamento della stagione con “Splendida Cornice” di Geppi Cucciari, il programma di Rai Cultura che unisce alto e basso, umorismo e conoscenza, cultura e incultura in onda giovedì 9 novembre alle 21.20 su Rai 3. Ospiti della puntata, l’attore premio Oscar Matthew McConaughey, Enzo Iacchetti, Pupi Avati, Serena Dandini, Emanuela Fanelli, Alex Britti, Articolo 31, Alessandro Betti, Corrado Tedeschi, Carlo Cottarelli, Sigfrido Ranucci. 
E ancora, Greta Scarano e Ambrosia Caldarelli, prossimamente protagoniste della fiction Rai “Circeo” e Filippo Nigro. E inoltre, spazio all’arte con Michelangelo Pistoletto in collegamento da Parigi, lo street artist palermitano Igor Scalisi Palminteri e una performance tratta dallo spettacolo “Callas Callas Callas” della Cob Compagnia Opus Ballet.
Lo studio ospita un pubblico selezionato attraverso le categorie demoscopiche Gfk: anziani da bar, protagonisti, donne doppio ruolo. Caselle del marketing che diventano persone in carne e ossa e fanno domande a chi ne sa: “i competenti”, quattro cattedratici di provata professionalità costretti a barcamenarsi con quesiti spesso improbabili, tra i quali spicca il carisma di Amalia Ercoli Finzi, la prima ingegnera aero-spaziale italiana; il “funambolismo” del linguista Giuseppe Antonelli; l’avvocata civilista, scrittrice e conoscitrice delle problematiche sentimentali, Ester Viola; e la psicanalista ed esperta di sogni, Flaminia Nucci.
I loro interventi sono le boe attraverso cui si dipana il programma, insieme al controllo ortografico di Andrea Maggi, il professore d’italiano de “Il Collegio”, che dovrebbe correggere gli errori altrui, ma spesso finisce vittima dell’ironia della conduttrice. E inoltre, le preziose pillole di conoscenza di Roberto Mercadini e – in questa puntata – l’analisi dello psicoterapeuta Matteo Lancini sul divario generazionale.
La band di Nicola “Ballo” Balestri, il bassista storico di Cesare Cremonini, funge da autoradio della trasmissione e da accompagnamento di livello per le performance dal vivo.
Dopo le clip satiriche della scorsa stagione, la seconda edizione di “Splendida Cornice” si misurerà in un divertente gioco ironico con i protagonisti della Rai 3 di tutte le epoche storiche, mentre ad Alessandro Arcodia resta affidato il ruolo di incursore negli eventi culturali e no, e gli scrittori verranno coinvolti in format bastato sui loro più reconditi disagi: “Scrittori con l’incubo”.
Tornano anche i vox populi orientati, ma – a differenza dei programmi di “informazione” – dichiarandolo, come “Lo faccia per me”. Svolgimento: un maldestro inviato convince i passanti a interpretare per lui i protagonisti di cronaca, spettacolo e politica.

Redazione