Unomattina: salto di qualità per la trasmissione

Mancano quasi due mesi alla chiusura della stagione televisiva invernale, e BlogSocialTv tira il primo bilancio dell’edizione 2023/2024 di uno dei più longevi format della televisione italiana, la prima puntata di Unomattina andò in onda su Rai1, il 22 dicembre 1986 .

La scelta di Angelo Mellone (Direttore del DayTime) di riconfermare Massimiliano Ossini e affiancare Daniela Ferolla, due professionisti della televisione, si è rivelata azzeccata, sicuramente ha fatto la differenza anche la rimodulazione della trasmissione, allungandola e una diversa impaginazione del format.

La riconferma del duo di conduttori per la stagione 2024/2025 è più che ovvia, visti i grandi risultati ottenuti in questa edizione, di fatto la trasmissione che la scorsa stagione stava su una media del 17% di share, quest’anno si è attestata intorno ad una media del 19.3% con delle punte oltre il 22%, un ottimo risultato considerando, anche il grande traino che ha Rai2 con il fenomeno Rosario Fiorello che con Viva Rai2 spinge in avanti la seconda rete pubblica.

BlogSocialTv nella scorsa stagione aveva sottolineato le criticità del segmento, il nostro è un portale letto 20 milioni di volte durante l’anno, il motivo è sicuramente dovuto alla imparzialità, all’essere indipendenti da poteri ed economicamente, quando dobbiamo sottolineare dei risultati eccellenti non esitiamo a farlo.

Chapeau a Massimiliano Ossini e a Daniela Ferolla, spesso i più visti durante tutta la mattina di Rai1, con un format che spazia dall’attualità, storie, cucina, arte e informazione a 360°, una conduzione amata dal grande pubblico e a dimostrarlo sono i grandi numeri ottenuti in termini di telespettatori, questa è la stagione più vista degli ultimi 10 anni.

Un grande lavoro di squadra, autori, tecnici di studio e conduttori, ricordiamo che lo scorso 8 febbraio la trasmissione segnò il suo record stagionale 1.295.000 telespettatori con il 28.1% di share (durante la settimana sanremese), fermo restando che questa settimana si è attestato spesso mediamente intorno al 20% di share.

Redazione